hamburger menu

Su TikTok spopola il filtro ‘faccia che piange’: ecco cos’è

L'effetto, nato su Snapchat, consente di trasformare i volti in espressioni tristi

filtro faccia che piange tiktok

ROMA – Dopo il ‘Rotoscopio’, c’è una nuova moda diventata virale su TikTok. Si tratta del filtro ‘faccia che piange‘, un effetto che trasforma i volti delle persone in facce cariche di tristezza. Attualmente, l’hashtag #cryingfilter ha oltre 80 milioni di visualizzazioni, e la sua popolarità è tale che anche alcune major hanno iniziato ad utilizzare il filtro, come, ad esempio, McDonalds.

IL FILTRO ‘FACCIA CHE PIANGE’

Il filtro ‘faccia che piange’, consosciuto anche come ‘filtro faccia triste’ o ‘filtro pianto’ è nato, in realtà, su Snapchat. Al momento del rilascio sulla piattaforma, avvenuto agli inizi di maggio, sul web iniziò a circolare la voce che l’effetto fosse stato ispirato all’espressione di Amber Heard, quando scoppiò a piangere durante la testimonianza nel processo contro Johnny Depp. Il rumor si diffuse a tal punto che un portavoce di Snapchat dovette intervenire per dissipare le voci, negando ogni riferimento all’attrice. In seguito il filtro si è iniziato a diffondere tra gli utenti di TikTok, al punto da diventare in poco tempo virale.

COME FUNZIONA

Per utilizzare il filtro ‘faccia che piange’ è necessario prima scaricare Snapchat e cercare nell’applicazione l’effetto ‘piangere’. Una volta selezionato, basta girare un video con il filtro e caricarlo su TikTok.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-05-19T13:07:52+02:00