Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Comunali Milano, Iv contro liste Sala: “Spezzettano coalizione”

PRESENTAZIONE LISTA BEPPE SALA
Con Azione determinata ad andare da sola il quadro preoccupa i renziani, e pesa anche la possibile apertura del centrosinistra all'acerrimo 'nemico' M5S
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – Se a Milano il centrodestra è incapace di esprimere un candidato sindaco “per varie liti e veti interni”, dall’altra parte “spiace che chi potrebbe avere l’ambizione di federare sembri incoraggiare la frammentazione”. Va giù duro il coordinamento milanese di Italia Viva, che ne ha per tutti, da destra a sinistra. Il destinatario del secondo messaggio pare proprio essere il sindaco uscente e candidato del centrosinistra Giuseppe Sala e la sua finora parziale seppur variegata coalizione: “Auguriamo a loro ogni migliore fortuna e speriamo che il tutto non si risolva solo in una frana che Milano non merita” affermano da Iv.

In questo quadro di empasse da parte del centrodestra, per la delegazione meneghina di Iv il centrosinistra “potrebbe accompagnare Beppe Sala verso la vittoria su una strada solida come la roccia”. Invece… “invece cominciano a proliferare tante piccole liste composte da persone degnissime ma che sbriciolano la proposta politica in un coacervo che ci appare confuso”, tuonano i renziani.

Una presa di posizione che arriva dopo che ieri il sindaco ha invitato i vari esponenti della galassia a lui vicina (Italia Viva, Azione, etc.) ad accelerare i tempi e chiudere entro la metà di giugno, con non più di due liste, per raggiungere al massimo quota otto a sostegno del sindaco. Con Azione determinata ad andare da sola il quadro preoccupa i renziani, e pesa anche la possibile apertura del centrosinistra all’acerrimo ‘nemico’ M5S.

“Italia Viva- chiosano i coordinatori milanesi di Iv- è impegnata con le forze civiche, europeiste e riformiste a unire le idee, i progetti, le speranze e costruire una proposta politica che sia all’altezza delle grandi sfide che attendono nei prossimi anni la nostra città e il suo ruolo in Italia e in Europa”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»