Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Ritrovati 22 reperti archeologici nascosti in un camino, conviventi denunciati a Potenza

reperti archeologici_potenza_min
Hanno 73 e 44 anni e sono stati trovati in possesso di anfore, vasi e piatti in ceramica, risalenti al III e IV secolo a.C.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

POTENZA – Devono rispondere all’accusa di illecito impossessamento di beni culturali appartenenti allo Stato un uomo e una donna di Lavello (Potenza), conviventi, rispettivamente di 73 e 44 anni, trovati dai carabinieri il 15 maggio scorso in possesso di 22 reperti archeologici, tra cui anfore, vasi e piatti in ceramica, tutti risalenti al III e IV secolo a.C., appartenenti ai cosiddetti “instrumentum domesticum”.
I reperti, nascosti nel garage di loro proprietà e abilmente celati all’interno di un camino, sono stati sequestrati e saranno sottoposti all’intervento degli organi competenti per le procedure di stima e classificazione, nonché per i successivi adempimenti finalizzati all’affidamento dei reperti a idonea struttura istituzionale per la loro conservazione. I due sono stati denunciati.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»