Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Fuga dal Marocco, in migliaia in mare per raggiungere Ceuta

salvataggio migranti guardia civil
Pedro Sanchez: "Ceuta e Melilla devono sapere di avere il sostegno, la comprensione e l'empatia di questo esecutivo"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Ieri migliaia di migranti- si dice ottomila- si sono gettati in mare per aggirare il confine di terra del Marocco, chiuso, e raggiungere a nuoto Ceuta, enclave spagnola in terra africana, per poter così accedere all’agognata Europa. L’accaduto si inserisce in un periodo molto teso dei rapporti tra Spagna e Marocco.

Ceuta e Melilla “devono sapere di avere il sostegno, la comprensione e l’empatia di questo esecutivo. Il governo spagnolo è dalla parte dell’integrità territoriale del paese, lavorando per garantire la sicurezza e la tranquillità di chi vi abita”, ha dichiarato il premier spagnolo Pedro Sanchez.

La Guardia Civil “ha salvato le vite di dozzine di minori che sono venuti a Ceuta via mare con le loro famiglie”, rende noto lo stesso corpo su Twitter. Tra le foto simbolo, quella di un agente che salva dal mare un neonato.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»