Il 2 giugno il centrodestra manifesta unito contro il governo Conte: l’ok di Berlusconi

Durante l'incontro di oggi tra Matteo Salvini, Giorgia Meloni e Antonio Tajani c'è stata una telefonata di Berlusconi: ok a una manifestazione insieme purché si rispettino i protocolli di sicurezza
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Alla fine arriva anche il via libera di Silvio Berlusconi. E così il 2 giugno, a Roma e in altre piazze italiane, il centrodestra riunito di Fi, Fdi e Lega manifesterà assieme contro il governo Conte. Durante l’incontro di oggi tra Matteo Salvini, Giorgia Meloni e Antonio Tajani c’è stata una telefonata di Berlusconi: ok a una manifestazione insieme purché si rispettino i protocolli di sicurezza

Non solo. Martedì 2 giugno, spiega Salvini, in piazza non ci saranno bandiere di partito: “Daremo voce ai troppi italiani che in questi mesi hanno dimostrato buonsenso e meritano fiducia”. Su luogo e modalità della manifestazione, il centrodestra è ancora al lavoro: “Ci stiamo lavorando. In momenti come questo bisogna far trottare la fantasia”, spiega Giorgia Meloni. “Serve una alternativa e questa alternativa e’ il centrodestra- aggiunge Tajani- procediamo con spirito unitario per rappresentare lavoratori che aspettano cassa integrazione, aziende che aspettano sostegni di fronte a un governo che si muove in ritardo su tutto”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

19 Maggio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»