Coronavirus, Trump risponde a XI: “L’Oms è la marionetta della Cina”

Le dichiarazioni sono state rilasciate dal presidente americano ieri, al termine del primo giorno di lavori dell'assemblea annuale dell'Oms
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Una marionetta della Cina“: queste le parole di Donald Trump sull’Organizzazione mondiale della sanita’ (Oms), accusata di essere stata “dalla parte” di Pechino nei mesi della pandemia di Covid-19. Le dichiarazioni sono state rilasciate dal presidente americano ieri, al termine del primo giorno di lavori dell’assemblea annuale dell’Oms. All’appuntamento, in videoconferenza, parteciperanno ancora oggi i rappresentanti di 194 Paesi.
Secondo Trump, l’Oms ha dato “molti pessimi consigli” sul nuovo coronavirus ed e’ stata “sempre dalla parte della Cina”. Gli Stati Uniti, che erano il primo donatore dell’Organizzazione, hanno gia’ sospeso i loro stanziamenti in segno di protesta.

Ieri, nel suo intervento all’assemblea, il presidente cinese Xi Jinping aveva sottolineato la necessita’ di una risposta multilaterale alla pandemia, anche con un’inchiesta sulle sue origini e la sua diffusione una volta che la situazione fosse tornata “sotto controllo”.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Xi Jinping: “Inchiesta dell’Oms quando la situazione sarà sotto controllo”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

19 Maggio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»