Ok a decreto vaccini; ipotesi terrorismo per aggressione a Milano; Camera ricorda Pannella

Edizione del 19 maggio. Buona visione!
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Ecco il tg politico realizzato dall’agenzia DIRE

OK A DECRETO, 12 VACCINI OBBLIGATORI FINO A 6 ANNI

Sono 12 i vaccini a cui dovranno sottoporsi i bambini dagli 0 ai 6 anni per poter accedere all’asilo nido e alla materna. Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto. “Non siamo in emergenza ma serve maggiore sicurezza”, dice il premier Paolo Gentiloni. La ministra della Salute, Beatrice Lorenzin, spiega che l’obbligo ricade sui vaccini contro polio, difterite, tetano, epatite b, pertosse, emofilo influenzale b, meningococco b e c, morbillo, rosolia, parotite e varicella.

AGGRESSIONE IN STAZIONE MILANO, IPOTESI TERRORISMO

E’ stato indagato per terrorismo internazionale Ismail Hosni, il 20enne italo-tunisino che ieri ha accoltellato tre militari in stazione centrale a Milano. L’aggressore, che a settembre aveva postato sul proprio profilo facebook un video inneggiante all’Isis, si è detto “solo e abbandonato” al momento dell’arresto. Gli inquirenti stanno ora cercando di ricostruire se il giovane stesse iniziando un percorso di radicalizzazione islamica.

CAMERA RICORDA PANNELLA AD UN ANNO DALLA MORTE

Marco Pannella è stata la “coscienza critica del nostro Paese” secondo il presidente dello Repubblica Sergio Mattarella che ricorda l’ex leader del Partito Radicale ad un anno dalla sua scomparsa. “Una forte individualità politica, l’inventore di un partito sui generis” secondo Giorgio Napolitano intervenuto ad una commemorazione alla Camera. Emma Bonino lo ricorda invece come “un uomo delle istituzioni, Marco non e’ mai stato un extraparlamentare e questo uno degli insegnamenti piu’ importanti in questo momento”.

AMMINISTRATIVE, FDI: CITTA’ SICURE E CIBO ITALIANO

Citta’ sicure e videosorvegliate; contrasto a ogni forma di abusivismo; no al business dell’accoglienza dei migranti; casa e servizi prima agli italiani. E infine: “mangeremo italiano”. Sono alcuni dei punti del ‘Patto per le città’ presentato oggi da Fratelli d’Italia: una serie di politiche che i candidati sindaci del partito di Giorgia Meloni s’impegnano a mettere in atto una volta eletti. Al voto dell’11 giugno Fratelli d’Italia presenterà una ventina di candidati sindaci nei comuni con oltre 15mila abitanti.

SI ELEGGE IL NUOVO PRESIDENTE DELLA CEI

Si riunisce l’assemblea della Conferenza episcopale italiana per eleggere il nuovo presidente, che sarà scelto tra tre candidati. L’incontro del Santo Padre con i Vescovi italiani si svolgerà lunedì 22 maggio alle 16.30 nell’aula del sinodo in Vaticano. Dopo il saluto del cardinal Angelo Bagnasco, Francesco farà una breve introduzione. Martedì, poi, i vescovi procederanno all’elezione della terna da cui uscirà il nome del nuovo presidente della Cei che resterà in carica per cinque anni.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»