Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Staffetta nella ‘zona rossa’ a tre anni dal sisma in Emilia

BOLOGNA - Podisti e camminatori in partenza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Crevalcore Piazza_giugno_2013_3 terremotoBOLOGNA – Podisti e camminatori in partenza sabato per ricordare il terremoto, correndo. Per la quarta edizione della “Staffetta terremoto Emilia”, la manifestazione podistica in memoria del sisma del maggio 2012, la destinazione è Bondeno, nel ferrarese. Sono otto i percorsi che attraverseranno il cratere sismico: si parte da Carpi, Moglia, Ferrara, Cento, San Giovanni in Persiceto, Scortichino e Sant’Agostino. Ad aprire la manifestazione il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, che darà il via alla staffetta in piazza Matteotti (alle 9.30). Poi il percorso si svilupperà per oltre 76 chilometri, toccando 50 paesi della cosiddetta “zona rossa”: da Bastiglia a Sorbara, passando per San Prospero, Cavezzo, Villafranca, Medolla, San Biagio, San Felice, Rivara, Massa Finalese, Finale Emilia e Scortichino.

Fino all’arrivo collettivo a Bondeno, dove tutte le “squadre” si ricongiungeranno intorno alle 18.50. Ad attenderli la festa dello sport, organizzata da tante associazioni sportive. Per partecipare basta presentarsi in un punto a scelta lungo uno dei percorsi segnalati e percorrere assieme ai podisti, a velocità più che sostenibile, la distanza che si desidera. L’offerta è libera e il ricavato sarà utilizzato per un intervento di ricostruzione in ambito sportivo. L’iniziativa, organizzata dalle associazioni podistiche delle zone colpite dal sisma, con il patrocinio di 25 Comuni, delle Province di Modena e Mantova, della Città metropolitana di Bologna e della Regione Emilia Romagna, è a offerta libera e il ricavato sarà utilizzato per un intervento di ricostruzione in ambito sportivo.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»