Bologna, una preside: “Condivisione e creatività prima dei compiti”

Bambina-al-computer-compiti-scuola-a-distanza-didattica
L'appello della dirigente dell'istituto comprensivo di Borgonuovo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Una scuola della prossimità che dia priorità alla vicinanza, che sviluppi umanità, relazione e dialogo. A chiederlo una preside, non un genitore o un insegnante. In un messaggio ai professori e alle professoresse Maria Rosaria Rosamarino, dirigente dell’istituto comprensivo di Borgonuovo in provincia di Bologna chiede “un cambio di metodo! Non l’affanno di compiti esagerati e verifiche tutte in un giorno ma attenzione al carico di lavoro e allo stress e soprattutto incentivate i lavori di gruppo, la creatività e lo spirito critico”.

Una richiesta che parte dalla considerazione, da parte di Rosmarino, delle manifestazioni di ansia e di malessere che arrivano dagli studenti. “Siamo nella tempesta, il naufragio non termina a breve e molti hanno nausea e malessere assoluto in questo viaggio”. Per la dirigente, che da anni è in prima linea nella cura del benessere emotivo e psicologico dei suoi alunni e delle sue alunne così come degli insegnanti, il distanziamento sociale sta disgregando la parte energetica e vitale in molti di loro. Una scuola dunque che “vuole accogliere e che chiede ai suoi allievi di trovare se stessi insieme agli altri”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»