Editoria, Franceschini: “Tra Milano e Torino non c’è competizione”/VIDEO

Oggi il taglio del nastro di "Tempo di Libri", che si svolge dal 19 al 23 aprile alla Fiera di Rho
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – “Ora vedo Milano, a maggio vedrò Torino, e non c’è competizione. Continuo a pensare che tra Milano e Torino sia possibile una collaborazione e un’integrazione, ma vedremo come va ora”. A dirlo è il ministro per i Beni Culturali Dario Franceschini, giunto alla Fiera di Rho per il taglio del nastro di “Tempo di Libri“, la nuova fiera dell’editoria targata Aie, l’Associazione italiana editori, in programma a Milano dal 19 al 23 aprile. Il riferimento del ministro è relativo alla presunta rivalità tra questa iniziativa e il Salone del Libro di Torino, in programma dal 18 al 22 maggio. Franceschini fa poi il punto sullo stato attuale dell’editoria e della lettura: “la cosa importante è che l’Italia lavori molto alla promozione del libro e della cultura“, ha dichiarato.

Secondo il ministro, affiancato in questa prima giornata dal presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni e dal sindaco di Milano Beppe Sala, nel paese “c’è un ritardo da colmare e penso si debba fare un lavoro insieme, il pubblico, le istituzioni, il ministero, gli editori, gli autori, le biblioteche, le librerie”. Insomma, “davvero è una battaglia dove ognuno deve fare la propria parte“, conclude Franceschini.

di Nicola Mente, giornalista

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»