Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Agricoltura, Ortinparco celebra i legumi

 PERUGIA - La scelta dell'Organizzazione delle Nazioni Unite di dichiarare
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

lenticchie capodanno (2) PERUGIA – La scelta dell’Organizzazione delle Nazioni Unite di dichiarare il 2016 anno internazionale dei legumi ispira anche la tredicesima edizione di Ortinparco, la festa dedicata a tutto quanto fa orto in programma dal 22 al 25 aprile al Parco delle Terme di Levico, accendendo i riflettori su una famiglia di piante importanti per la nostra alimentazione, con l’obiettivo di arrivare nel 2020 al 20% del totale delle proteine consumate dalla specie umana a livello mondiale.

   “I legumi possono contribuire in modo significativo ad affrontare la fame e la sicurezza alimentare, la malnutrizione, le sfide ambientali e la salute umana” ha spiegato, in occasione della presentazione della campagna, il segretario generale dell’ONU Ban Ki-moon. La riconversione dalle proteine animali a quelle vegetali, infatti, comporta migliore efficienza energetica, miglioramento dei suoli, risparmio d’acqua e maggiore equità sociale. Molte sono inoltre le specie di leguminose utilizzate nel settore del verde ornamentale.
   Temi che toccheranno trasversalmente, durante la quattro giorni di Ortinparco, il ricco e variegato programma allestito dal Servizio per il sostegno occupazionale e la valorizzazione ambientale della Provincia autonoma di Trento, illustrato oggi presso le serre del parco. Accanto al dirigente del Servizio per il sostegno occupazionale e la valorizzazione ambientale Innocenzo Coppola ed al direttore del Parco delle Terme di Levico, Fabrizio Fronza, sono intervenuti l’assessore al turismo del Comune di Levico, Werner Acler, ed il presidente dell’Apt Valsugana Stefano Ravelli.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»