Ecco ‘Warm up’: il piano della Caritas per il soccorso in mare dei migranti

Warm up e' stata presentata oggi durante il 38° Convegno nazionale delle Caritas diocesane, in corso a Sacrofano, in provincia di Roma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

caritas_warm up

ROMA – Si chiama Warm up, “riscaldare”, e nel concreto significa distribuzione di vestiti e calzature per il soccorso dei migranti in mare: e’ il nuovo progetto di Caritas italiana, nel segno della solidarieta’ e dell’accoglienza. L’iniziativa si fonda sulla collaborazione con il Comando della missione Eunavfor Med operazione Sophia, avviata nel giugno scorso con l’obiettivo di contrastare le reti della tratta di esseri umani nel Mediterraneo centro-meridionale. Warm up e’ stata presentata oggi durante il 38° Convegno nazionale delle Caritas diocesane, in corso a Sacrofano, in provincia di Roma.

All’incontro e’ intervenuto anche l’ammiraglio Andrea Gueglio, comandante della missione Eunavfor Med operazione Sophia. “Nel mare si incontra grande umanità” ha sottolineato il cardinale Francesco Montenegro, presidente di Caritas italiana: “Finché c’è un uomo disposto a metterci il cuore c’è possibilità di cambiare qualcosa“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»