Pensioni, Padoan: “Flessibilità? Ci sono margini per ragionare”

Ci sono margini per ragionare sia sugli strumenti che sugli incentivi e sui legami tra sistema pensionistico e mercato del lavoro per favorire chi deve entrare
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Padoan

ROMA – “Ci sono margini per ragionare sia sugli strumenti che sugli incentivi e sui legami tra sistema pensionistico e mercato del lavoro per favorire chi deve entrare. Sono favorevole anche a fonti di finanziamento complementari che si possono studiare”. Lo dice il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, nel corso di una audizione sul Def davanti alle commissioni Bilancio di Camera e Senato, rispondendo a una domanda sulla flessibilita’ in uscita nel sistema pensionistico.

“Il Def non si addentra su questo tema e rimanda il dibattito ai prossimi mesi”, sottolinea. Padoan ribadisce che “il sistema pensionistico è uno dei pilastri del sistema italiano ed è riconosciuto a livello europeo: siamo un paese ad alto debito e questo è un valore fondamentale” da considerare.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»