Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

‘Il Colibrì’ di Veronesi diventa un film diretto da Archibugi

COLIBRI
Dopo il successo riscosso in libreria. Protagonista Pierfrancesco Favino. Al suo fianco Nanni Moretti e Kasia Smutniak
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Dopo il successo riscosso in libreria, ‘Il Colibrì’ di Sandro Veronesi (edito la Nave di Teseo e vincitore del Premio Strega 2020) diventa un film diretto da Francesca Archibugi e scritto dalla stessa regista insieme a Laura Paolucci e Francesco Piccolo. Il protagonista Marco Carrera sarà interpretato da Pierfrancesco Favino. Al suo fianco Nanni Moretti e Kasia Smutniak. In questi giorni sono in corso i provini per il resto del cast. Le riprese, invece, inizieranno a giugno tra Roma, Parigi, Firenze e costa toscana. “È il racconto della vita di Marco Carrera – si legge sulla sinossi – una vita di coincidenze fatali, perdite e amori assoluti. La storia procede secondo la forza dei ricordi che permettono di saltare da un periodo a un altro, da un’epoca a un’altra, in un tempo liquido che va dai primi Anni 70 fino a un futuro prossimo. È al mare che Marco conosce Luisa Lattes, una ragazzina bellissima e inconsueta. Un amore che mai verrà consumato e mai si spegnerà, per tutta la vita. La sua vita coniugale sarà un’altra, a Roma, insieme a Marina e alla figlia Adele. Marco tornerà a Firenze sbalzato via da un destino implacabile, che lo sottopone a prove durissime. A proteggerlo dagli urti più violenti troverà Daniele Carradori, lo psicoanalista di Marina, che insegnerà a Marco come accogliere i cambi di rotta più inaspettati. ‘Il Colibrì’ è la storia della forza ancestrale della vita, della strenua lotta che facciamo tutti noi per resistere a ciò che talvolta sembra insostenibile. Anche con le potenti armi dell’illusione, della felicità e dell’allegria”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»