Roma, Bernaudo (Li): “Con noi gare per rifiuti, come chiesto dall’Oref”

andrea bernaudo
Il presidente di Liberisti italiani parla del suo programma come candidato sindaco di Roma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Il ‘sistema Roma‘, che poi è il sistema degli statalisti di destra, di sinistra, di centro e a 5 stelle che si sono alternati alla guida di Roma Capitale, è fallito. Tutti i servizi attualmente gestiti in house dal Comune vanno messi sul mercato, vanno fatte le gare e in base al merito e alla convenienza dei romani vanno assegnati i servizi. Per quanto riguarda i rifiuti lo ha rilevato perfino l’Oref, l’organo di revisione economica e finanziaria di Roma Capitale. Il sindaco Raggi, in perfetta continuità con chi l’ha preceduta, prima rifinanzia le aziende decotte, sotto il totem che devono ‘restare pubbliche’, poi cambia i dg, poi va in Procura. Un giro vizioso che non serve a nulla. I contratti di servizio con le municipalizzate decotte, a partire da Ama e Atac, vanno chiusi, va riassorbito il personale necessario e vanno fatte le gare. Sia chiaro, tutti i romani devono sapere che noi siamo l’unica forza politica e io sono l’unico candidato sindaco di Roma che ha le liberalizzazioni di tutti i servizi come punto qualificante del programma“. Lo afferma Andrea Bernaudo, presidente di Liberisti italiani e candidato sindaco di Roma.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»