Porto di Gioia Tauro, positivo dipendente dell’Agenzia delle dogane

Sono subito scattate le operazioni di controllo sanitario. L'Agenzia delle dogane sta garantendo l'apertura dell'ufficio nel rispetto delle norme emanate dal ministero della Salute
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

REGGIO CALABRIA – Un dipendente dell’ufficio dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli di Gioia Tauro è risultato positivo al Covid-19. Sono scattate immediatamente le operazioni di controllo, disposte dal direttore dell’Ufficio delle dogane e dei monopoli Domenico Frisario, che ha, nelle prime ore del mattino, consegnato alle autorità sanitarie locali l’elenco delle persone, che hanno avuto contatti con il dipendente doganale.

L’Agenzia delle dogane sta garantendo l’apertura dell’ufficio, con i relativi servizi all’utenza, nel rispetto delle norme sanitarie, emanate dal ministero della Salute. La notizia è stata confermata dall’Autorità portuale impegnata in questi giorni in un controllo costante per analizzare la funzionalità delle misure di sicurezza e di tutela della salute, adottate all’interno dello scalo. Il commissario straordinario dell’Autorità portuale Andrea Agostinelli ha effettuato oggi una verifica straordinaria di tutta l’area accompagnato dai responsabili di MedCenter Container Terminal. L’obiettivo è stato quello di avere dettagliate assicurazioni e testare, personalmente, le condizioni di protezione igienico-sanitarie messe a disposizione dei lavoratori portuali e definite delle linee guida.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

19 Marzo 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»