Coronavirus, Musumeci: “Da domani controlli dell’Esercito”

Lo ha assicurato la ministra dell'Interno, Luciana Lamorgese, in un colloquio con il presidente della Regione Nello Musumeci
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

PALERMO – Una parte dei militari dell’Esercito in servizio in Sicilia sarà da domani impiegata nelle pattuglie di vigilanza urbana e nei punti di arrivo dei passeggeri. Lo ha assicurato la ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, in un colloquio con il presidente della Regione Nello Musumeci. A darne notizia è una nota della presidenza della Regione Siciliana.

Il governatore dell’Isola aveva avanzato ieri un’ulteriore richiesta formale, in tal senso, al capo del Viminale, allarmato dalla crescita del tasso di contagio che da alcuni giorni si registra in Sicilia.

Quello che in particolare richiedeva il presidente era un “maggiore controllo preventivo” e una “più intensa attività sanzionatoria nei centri abitati”, con “particolare riguardo” ai capoluoghi di provincia e agli approdi dello Stretto. Nella lettera inviata alla responsabile del Viminale, inoltre, ha sottolineato come l’Isola sia “una Regione dove il tasso di crescita dei soggetti positivi al contagio, in questo momento, si rivela superiore a quello della media nazionale”. Musumeci aveva infatti chiesto, quindi, di “valutare la necessità di impartire disposizioni affinchè sia potenziato il numero delle pattuglie delle forze dell’ordine”, ricorrendo, ove ritenuto necessario, anche ai “militari dell’Esercito impegnati in Sicilia nell’operazione ‘Strade sicure'”. Ed è quanto poi è avvenuto.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, in Campania arrivano le Forze Armate

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

19 Marzo 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»