Coronavirus, morto prete di 46 anni dopo un raduno spirituale

È successo a Caggiano in uno dei comuni del salernitano messi in quarantena dall'ordinanza del governatore della Campania Vincenzo De Luca
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – Il parroco di Caggiano (Salerno) don Alessandro Brignone di 46 anni è morto nella notte all’ospedale di Polla. Lo conferma il sindaco di Caggiano Giovanni Caggiano. Era risultato positivo al coronavirus e pare non avesse patologie pregresse gravi.

Don Alessandro aveva partecipato a un raduno neo-catecumenale che si era svolto i primi giorni di marzo in una chiesa di Sala Consilina. A seguito di quello e di un precedente raduno oltre 20 persone residenti in quattro comuni del Vallo di Diano (Sala Consilina, Caggiano, Polla ed Atena Lucana) sono stati ‘chiusi’ con ordinanza del governatore della Campania Vincenzo De Luca.

LEGGI ANCHE: Ritiro spirituale nonostante i divieti, 16 contagiati nel Vallo di Diano

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»