Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

A Oltremare è nato un cucciolo di avvoltoio. Il nome? Si deciderà con voto su Facebook

Il piccolo rapace è nato alcune settimane fa e adesso pesa già 1,8 chilogrammi: mangia 4 o 5 volte al giorno
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Quando è nato, qualche settimana fa, pesava appena 78 grammi. Oggi ha raggiunto 1,8 chilogrammi di peso e sta imparando a muovere i primi passi. E’ il piccolo ‘avvoltoio dal berretto’ (questo il nome della specie a cui appartiene) nato al parco Oltremare di Riccione, che aprirà i battenti proprio questo sabato per l’avvio della stagione primaverile ed estiva.

Il baby avvoltoio, che non ha ancora un nome, mangia anche quattro o cinque volte al giorno e vive insieme ad altre decine di specie di rapaci, nel Mulino del Gufo di Oltremare. E’ il fratellino di Kimbo e Lunda, nati sempre a Oltremare nel 2013 e 2014. Papà e mamma, Brutus e Viki, vivono al parco da ormai 12 anni nelle grandi voliere dell’area del Delta.

Lo staff di Oltremare ha deciso di a decidere il nome saranno i visitatori: ben presto partirà una campagna social con cui verrà scelto per il piccolo rapace il nome più ‘gettonato’ tra i quattro proposti dal parco.

Gli ‘Avvoltoi dal Berretto’ sono i più piccoli presenti nel continente africano. Abilissimi camminatori, provengono da ambienti in cui non ci sono molti alberi o arbusti e quindi sono perfettamente adattati a camminare a terra. Sono anche eccellenti corridori tanto da inseguire a piedi i falconieri nei loro spostamenti. Hanno poche penne sulla testa, ma questo è solo per un fatto igienico. Si cibano prevalentemente di carcasse e per questo le poche piume sul capo permettono loro di pulirsi molto più facilmente. Il loro becco è molto sottile: sono gli ultimi rapaci che arrivano su una carcassa, per finire di spolparla o di mangiarne le ossa. Le loro ali sono lunghe e larghe per planare e volare ad alta quota e per lunghissime distanze, senza quasi mai battere le ali. 

Lo staff zoologico di Oltremare assiste il piccolo di avvoltoio ogni giorno, controllando lo stato di salute e preparando i suoi pasti quotidiani. Il baby avvoltoio deve mangiare infatti almeno 4/5 volte al giorno. Grazie alle cure dei falconieri sta crescendo in piena salute. Sempre sotto il controllo dello staff, il piccolo partecipa anche ai pasti quotidiani dei fratelli più grandi: in questo modo biologi e falconieri monitorano e studiano il suo inserimento in famiglia.

IL NOME? SI SCEGLIERA’ SU FACEBOOK

Lo staff di Oltremare ha deciso di fare un regalo ai suoi ospiti, in vista dell’apertura della nuova stagione 2018: sarà il pubblico a sceglierlo con una speciale campagna social, che vedrà coinvolti gli utenti di Facebook, in un sondaggio. Quattro i nomi in lizza: Paki, Paniz, Pumba e Pangi. Chi otterrà più voti sarà il nome del piccolo arrivato. 





Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»