Dopo lo Spazio ecco il ‘viaggio in Italia’: parte il tour di Paolo Nespoli

ROMA – Come si vive sulla Stazione spaziale internazionale? Quali emozioni si provano a osservare la Terra da lassù? A cosa ‘serve’ viaggiare nello Spazio? Parlerà di questo e molto altro l’astronauta italiano Paolo Nespoli, che inizia oggi da Torino il consueto tour post missione che lo porterà nelle principali città della Penisola, in particolare dove ci sono scienziati, laboratori e tecnici che hanno contribuito al successo del viaggio tra le stelle.

Nespoli, 60 anni, è stato protagonista di Vita, terza missione di lunga durata dell’Agenzia spaziale italiana (dopo ‘Volare’ di Luca Parmitano e ‘Futura’ di Samantha Cristoforetti): per lui, alla terza esperienza di volo,  139 giorni in orbita.

Ecco il calendario dettagliato degli incontri previsti da oggi a sabato:

Lunedì 19 marzo – TORINO

Il giro prenderà il via da Torino, la città dello Spazio, dove l’astronauta visterà Altec e Thales Alenia Space, dedicati al supporto logistico alla Stazione Spaziale Internazionale e laboratori nei quali sono stati creati gran parte dei moduli abitativi della Stazione.

Nespoli incontrerà alle ore 10.00 tecnici e addetti ai lavori che hanno supportato la sua permanenza in orbita.

Il percorso proseguirà presso l’Auditorium del grattacielo Intesa Sanpaolo, ore 18,00 per una tavola rotonda dal titolo “Lift Off. Parte il razzo della Space Economy”. Ad aprire i lavori Fabio Massimo Grimaldi, Presidente Altec, di seguito il presidente dell’Asi Roberto Battiston parlerà della Space Economy i suoi benefici e i grandi ritorni economici. Spiegherà di come il settore spaziale italiano sia in forte crescita registrando, nell’ultimo triennio, un trend occupazionale positivo del 3%. Si tratta di un settore che vale 1,6 miliardi di euro e che dà lavoro a oltre 6.300 persone. A seguire gli interventi di Walter Cugno, Vice Presidente Esplorazione e Scienza Thales Alenia Space Italia, Vincenzo Giorgio, Amministratore Delegato Altec, Marco Boglione, Presidente BasicNet, Licia Mattioli, Vice Presidente Confindustria, Tommaso Ghidini, Head of the Structures, Mechanisms and Materials
Division ESA e Mario Costantini, Direttore Generale Intesa Sanpaolo Innovation Center. Alle 19.00 l’incontro con l’astronauta Paolo Nespoli, per raccontare “La mia terza volta”.

L’ingresso all’auditorium del grattacielo Intesa Sanpaolo di Corso Inghilterra 3 è libero previo accreditamento al sito www.grattacielointesasanpaolo.com, sezione eventi e news.

Martedì 20 marzo – PARMA

Per la tappa successiva la missione Vita si fermerà a Parma, dove ci saranno diversi incontri aperti al pubblico presso alcune strutture cittadine, in una delle quali sarà presente anche il sindaco della città emiliana Federico Pizzarotti. L’astronauta insieme al fumettista Leo Ortolani presenteranno il volume, appositamente disegnato, “C’è spazio per tutti” ambientato sulla Stazione Spaziale Internazionale.

Mercoledì 21 marzo – MILANO

A Milano Paolo Nespoli dalle 17.30 sarà al museo della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” per diversi incontri con il pubblico organizzati da Asi, Esa e National Geographic per la presentazione del film “One Strange Rock” realizzato in collaborazione con la Nasa, protagonista l’attore Will Smith. Alcune scene di questo film sono state girate da Nespoli durante il suo soggiorno a bordo della Stazione spaziale.

Giovedì 22 marzo – MILANO

Sempre a Milano ci sarà nel corso della mattina un nuovo appuntamento al museo Leonardo da Vinci organizzato con la Panini Comics dove l’astronauta insieme a Leo Ortolani incontrerà gli studenti. Nel tardo pomeriggio Paolo Nespoli, insieme ai rappresentanti di Asi e Esa, saranno ricevuti dal primo cittadino di Milano Giuseppe Sala con il quale assisteranno al film “Expedition” realizzato dalla regista Alessandra Bonavina per la Omnia Gold Film nel quale vengono raccontati i momenti salienti dell’addestramento di Nespoli, durato oltre un anno, per il suo volo nello spazio.

Venerdì 23 marzo – BOLOGNA

A Bologna l’astronauta incontrerà il pubblico al Fico (Fabbrica Italiana Contadina) il più grande parco agroalimentare del mondo. Il cibo tipico del proprio Paese è un elemento fondamentale in ogni missione spaziale e serve a fornire all’astronauta, oltre al normale nutrimento, una sensazione di vicinanza alla propria Terra.

Sabato 24 marzo – ROMA

Tappa a Roma per l’evento globale del Wwf, Earth Hour 2018- Connect2Earth dedicato all’ambiente e a il clima. Paolo Nespoli parteciperà allo spegnimento delle luci che illuminano il Colosseo e della Basilica di San Pietro.

La missione Vita dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) è iniziata il 28 luglio del 2017 con il lancio della capsula Soyuz MS-05 dal cosmodromo di Baikonur e si è conclusa, dopo 2158 orbite, il 14 dicembre con l’atterraggio della capsula nel deserto della regione centrale desertica del Kazakhstan. A bordo l’astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea Paolo Nespoli al suo terzo volo di cui due di lunga durata, il comandante russo Sergey Ryazansky e l’americano Randy Bresnik entrambi alla seconda missione nello Spazio. I tre nel corso del volo durato 4 mesi e mezzo hanno fatto parte dell’Expedition 52/53.

I RECORD

Paolo Nespoli ha totalizzato nel corso dei suoi tre voli 313 giorni, 2 ore e 36 minuti trascorsi fuori dall’atmosfera diventando così l’astronauta italiano con più esperienza extraterrestre. Nespoli inoltre detiene il record mondiale dell’astronauta meno giovane ad essere stato lanciato nello spazio per una missione di lunga durata.

19 Marzo 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»