M5s, Pizzarotti: “A Genova si è toccato il punto più basso”

"È la dimostrazione di quanto abbiamo denunciato a suo tempo, la creazione di continue regole ad personam"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “A Genova è stato toccato il punto più basso del Movimento”. A dirlo è Federico Pizzarotti, sindaco di Parma ex 5 Stelle, in un’intervista a ‘la Repubblica’.

E spiega così l’esclusione, per iniziativa di Grillo, della candidata a sindaco Marika Cassimatis, che ha vinto le comunarie: “È la dimostrazione di quanto abbiamo denunciato a suo tempo, la creazione di continue regole ad personam. La cosa che mi sorprende di più però leggendo i commenti on line davanti a una votazione invalidata quando era già chiusa, escludendo delle persone solo sulla base della fiducia del capo, sono coloro che continuano a giustificarlo. Quelli che dicono: ‘Se Beppe dice che ci sono dei motivi, è sicuramente così’“.

LEGGI ANCHE Caos M5s a Genova, Grillo silura la candidata scelta: “E’ incandidabile, niente simbolo”

Pizzarotti parla anche della sua intenzione di estendere il suo movimento ‘Effetto Parma’ oltre la sua città: “Vogliamo metterci insieme e cercare di fare rete. Solo questo, per ora. Una rete fisica, non virtuale. Fatta di contatti veri, incontri. Quello che doveva essere all’ inizio – e non è stato – il Movimento”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»