hamburger menu

Mondiali di sci, l’azzurro Alex Vinatzer medaglia di bronzo nello slalom

Il 23enne di Selva Val Gardena riscatta la delusione per il quarto posto nella gara iridata di due anni fa a Cortina

Pubblicato:19-02-2023 15:23
Ultimo aggiornamento:19-02-2023 15:26
Canale: Sport
Autore:
alex_vinatzer
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

(Crediti foto: Samo Vidic / Red Bull Content Pool)

ROMA – Alex Vinatzer è medaglia di bronzo nello slalom maschile dei Mondiali di sci alpino di Courchevel-Meribel. La gara è stata vinta dal norvegese Henrik Kristoffersen in 1’39″50, argento a sorpresa al greco Aj Ginnis (+0″20), mentre l’azzurro ha chiuso il podio staccato di 0″40.

“È stato un inverno tosto – le parole di Vinatzer, commosso, ai microfoni di Rai Sport – È stato difficile trovare la fiducia, magari ho fatto qualche errore oggi ma sono contento. La seconda manche è stata tostissima ma ho cercato di fare il mio e concentrarmi, oggi avevo delle buone sensazioni”.

LEGGI ANCHE: Sci, Brignone vince la medaglia d’argento nel gigante ai Mondiali di Meribel

Arriva nell’ultima occasione possibile la medaglia per l’Italia maschile dello sci alpino nei Mondiali di Courchevel/Meribel. Il merito è proprio del 23enne finanziere di Selva Val Gardena, capace di cancellare la delusione per il quarto posto nella gara iridata di due anni fa disputata a Cortina e salire su quel podio di specialità che mancava alla squadra azzurra da Garmisch nel 2011, quando Manfred Moelgg fu terzo.

Sesto dopo la prima manche, Vinatzer ha mostrato grande intelligenza tattica nella seconda, durante la quale ha saputo costruirsi con merito un piazzamento che potrebbe dargli la svolta definitiva della carriera, dopo i due podi in Coppa del mondo sinora conseguiti con i terzi posti di Zagabria con gennaio 2020 e Madonna di Campiglio nel dicembre dello stesso anno. In una gara spettacolare che vedeva al termine della prima manche ben diciannove atleti racchiusi in 1″, è stato Kristoffersen a completare una rimonta eccezionale, che lo portato dal sedicesimo posto fino all’oro, con un guadagno di quindici posizioni e un tempo totale di 1’39″50 che nessun avversario è stato in grado di abbassare.

Molto bene si è comportato nella squadra diretta da Simone Del Dio anche Tobias Kastlunger, quindicesimo con un recupero di 12 posizioni nella seconda parte, in cui ha realizzato il terzo tempo parziale. Fuori invece dai quindici Stefano Gross (diciottesimo) e Tommaso Sala, ventitreesimo al traguardo con una perdita di quattordici posizioni. La rassegna iridata finisce con la vittoria della Svizzera nel medagliere (sette medaglie con tre ori, tre argenti e un bronzo), seguita da Norvegia (2/3/4), Stati Uniti (2/2/0) e Italia, quarta con due ori, un argento e un bronzo.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2023-02-19T15:26:53+01:00