Etna ancora attivo, nuovo trabocco dal cratere Sud-est

Anche in questo caso, come nei giorni scorsi, l'attività del vulcano, continuamente monitorato dall'Ingv, è stata caratterizzata da alte fontane di lava e da una nube di cenere lavica
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – L’Etna questa mattina è tornato a farsi sentire con un nuovo trabocco lavico dal cratere di Sud-est iniziato poco prima delle nove. Anche in questo caso, come nei giorni scorsi, l’attività del vulcano, continuamente monitorato dall’Ingv, è stata caratterizzata da alte fontane di lava e da una nube di cenere lavica. Il fenomeno si è esaurito alle 9:50, mentre i flussi lavici sulla valle del Bove si sono attestati a quota 2.600 metri. La nube di cenere e lapilli si è dispersa in direzione Sud-est, mentre il tradizionale pennacchio del vulcano è visibile anche a molti chilometri di distanza.

LEGGI ANCHE: VIDEO | L’Etna torna a farsi sentire, nuovo parossismo nella notte

Foto: Davide Speranza

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»