Somalia, Osman (Nusoj): “Militari bloccano strade, vietato corteo”

mogadiscio
Dimostranti che sostengono l'opposizione sono stati dispersi con la forza questa mattina a Mogadiscio dopo scontri nell'area del palazzo presidenziale tra unità governative e milizie
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Dimostranti che sostengono l’opposizione sono stati dispersi con la forza questa mattina a Mogadiscio dopo scontri nell’area del palazzo presidenziale tra unità governative e milizie: lo ha riferito all’agenzia Dire Omar Faruk Osman, segretario generale del Sindacato nazionale dei giornalisti della Somalia (Nusoj).
“Gli scambi di colpi di armi da fuoco si sono verificati sia questa notte che in mattinata e poi i dimostranti sono stati dispersi” ha detto Osman, in riferimento a una manifestazione convocata per oggi dall’opposizione nel centro della capitale.
L’iniziativa era stata indetta per protestare contro il presidente Mohamed Abdullahi Farmajo, accusato di restare al potere dopo la scadenza del suo mandato.
Secondo fonti della Dire, confermate dall’emittente Radio Garowe, questa mattina forze governative hanno bloccato l’accesso a diverse strade centrali impedendo peraltro ai residenti di raggiungere il mercato alimentare. Osman ha riferito che gli scontri hanno contrapposto unità fedeli a Farmajo e milizie legate a dirigenti dell’opposizione. A innescare il conflitto sarebbe stata la mancanza di un’intesa sulle elezioni, che dovrebbero permettere di scegliere un nuovo capo dello Stato. Il voto era in programma a fine 2020 ma è stato poi rinviato a febbraio. Tuttora manca un accordo sul suo svolgimento, anche a causa di contrasti tra il governo centrale e gli Stati federati della Somalia.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»