Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

La magia dei Système Castafiore all’EQUILIBRIO FESTIVAL 2018

“Credo che l’arte sia qualcosa di essenziale, di molto importante e profondamente umano"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Credo che l’arte sia qualcosa di essenziale, di molto importante e profondamente umano. Ma al contempo non è qualcosa destinato a risolvere tutti i problemi – ai microfoni dell’Agenzia Dire Karl Biscuit, coreografo dei Système Castafiore – L’arte secondo me partecipa all’intelligenza, e con l’intelligenza possiamo senza dubbio vivere meglio, vivere insieme. L’arte quindi è un contributo molto importante in questo senso”.

La compagnia di danza ha solleticato lo stupore del pubblico dell’Auditorium Parco della Musica in un’indimenticabile esperienza visiva ed emotiva attraverso il loro magico universo plastico con Théorie des prodiges, un susseguirsi di momenti che tentano di ristabilire l’ordine della realtà nel quale lo spazio scenico diventa esso stesso un luogo di prodigio.

Con un rond de jambe il ballo trasforma la Capitale in un palcoscenico unico e suggestivo. La danza contemporanea francese è protagonista alla cavea capitolina in occasione della nuova edizione di Equilibrio Festival, prodotto dalla Fondazione Musica per Roma con la direzione artistica di Roger Salas e la collaborazione dell’Ambasciata di Francia in Italia e dell’Institut français Italia.

Equilibrio 2018, in programma fino al 25 febbraio, quest’anno è dedicato alla Francia, un Paese fondamentale nello sviluppo storico e attuale della danza e del balletto.

“Crediamo si tratti di un’ottima occasione per sottolineare la tenuta di un matrimonio inossidabile: il balletto è infatti una gloriosa invenzione franco-italiana, ricorda il direttore artistico Roger Salas.

L’obiettivo di questo progetto è quello di “dare a nuovi spettatori l’opportunità di accostarsi a un repertorio moderno che non deve svanire dalle scene e che costituisce, in larga misura, la spina dorsale dell’arte coreutica contemporanea. Ed e’ proprio la Francia il crogiolo di alcune delle più grandi avventure sceniche del nostro tempo”, ha aggiunto Salas.


Agli Uffizi aprono 8 nuove sale, dedicate a Caravaggio e al ‘600

19 febbraio 2018
Nessun commento

Leggi Tutto »


Cultura, a Rimini l’arte fa riflettere l’uomo sulla plastica

16 febbraio 2018
Nessun commento

Leggi Tutto »


I Jethro Tull festeggiano 50 anni di carriera con un tour: ecco le date italiane

16 febbraio 2018
Nessun commento

Leggi Tutto »


Capodanno cinese, si festeggia anche all’aeroporto di Fiumicino

16 febbraio 2018
Nessun commento

Leggi Tutto »


E’ Parma la Capitale italiana della Cultura 2020

16 febbraio 2018
Nessun commento

Leggi Tutto »


Il primo rebus della storia? E’ del 1575, ed è in mostra a Modena

16 febbraio 2018
Nessun commento

Leggi Tutto »


18 anni in 6 metri quadrati, la cella di Nelson Mandela ricostruita a Firenze

15 febbraio 2018
Nessun commento

Leggi Tutto »


Cinema America, 66 attori-registi chiedono le dimissioni di Bergamo. Lui: “Parole non mie”

15 febbraio 2018
Nessun commento

Leggi Tutto »

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»