Emma Watson dona un milione di sterline per le donne vittime di molestie sul luogo di lavoro

200 artisti inglesi e irlandesi hanno firmato una lettera a sostegno del movimento "Time's up"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Un milione di sterline, è questo il contributo che Emma Watson ha deciso di devolvere per sostenere le donne vittime di molestie sessuali sul luogo di lavoro. L’attrice, che molti ricordano per avere interpretato il ruolo di Hermione Granger nella saga Harry Potter, è da tempo impegnata in tematiche sociali ed è ambasciatrice di buona volontà dell’Entità delle Nazioni unite per l’uguaglianza di genere (Un Women). Il suo contributo, a sostegno del movimento americano “Time’s up”, farà parte di un fondo che aiuterà le donne vittime di abusi.

Ad accompagnare la nascita del UK Justice and Equality Fund, lanciato ieri a Londra in occasione della cerimonia dei Bafta, una lettera firmata da 200 artiste britanniche e irlandesi tra cui Keira Knightley, Kate Winslet e Emma Thompson, il cui desiderio comune è quello di veder nascere un movimento internazionale che si batta perché fatti come quelli che hanno visto protagonista il produttore americano Harvey Weinstein non capitino mai più.

Ieri sera alla Royal Albert Hall molte attrici hanno sfilato sul tappeto rosso dei Bafta indossando un abito nero, per sostenere il movimento “Time’s up” (tra loro Angelina Jolie, Jennifer Lawrence, Salma Hayek e Octavia Spencer).

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»