Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Minoranze. Serracchiani e Torrenti: “Progetti Ue per rafforzare dialogo”

TRIESTE - La presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani,
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
serracchiani2TRIESTE – La presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, e l’assessore regionale alla Cultura, Gianni Torrenti, hanno incontrato, oggi nel palazzo della Regione a Trieste, una delegazione congiunta della comunità slovena in Italia e di quella italiana in Istria. Erano presenti all’incontro il presidente della Confederazione delle organizzazioni slovene (Sso), Walter Bandelj, il responsabile per i progetti europei dell’Sso, Ivo Corva, il presidente dell’Unione economico-culturale slovena (Skgz), Rudi Pavsic, e il presidente dell’Unione italiana, Maurizio Tremul.

   Le minoranze, è stato ribadito durante la riunione, hanno un ruolo importante non solo nei rapporti istituzionali bilaterali, ma sono anche un fattore su cui investire nello scenario della progettazione europea che coinvolge il Friuli Venezia Giulia, la Slovenia e la Croazia. La volontà dell’Amministrazione regionale è di dare continuità al dialogo con le varie comunità linguistiche e di persistere nelle iniziative che nel passato hanno permesso di instaurare un rapporto di rispetto e collaborazione, fulcro dell’arricchimento culturale.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»