hamburger menu

De Luca ‘libera’ lo Stretto di Messina: “Stop alla protesta sul green pass”

Dopo le ordinanze di Musumeci e Occhiuto per consentire il traghettamento anche con il green pass base, il sindaco peloritano smonta le tende dalla rada San Francesco. Ma rilancia: "Ora un'integrazione per gli aerei"

cateno de luca stretto di messina

PALERMO – Dopo l’ordinanza del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, che ha dato l’ok all’attraversamento dello Stretto anche con il green pass base, analogo provvedimento è stato adottato dal governatore della Calabria Roberto Occhiuto e così si è fermata la protesta del sindaco di Messina Cateno De Luca. “Abbiamo fatto il nostro dovere e le tende sono state smontate”, ha affermato ieri De Luca, che si apprestava a trascorrere la terza notte in tenda alla rada San Francesco per protestare contro la norma nazionale che permetteva il passaggio in traghetto solo ai possessori del certificato verde rafforzato, ovvero ai guariti e ai vaccinati Covid.

LEGGI ANCHE: L’annuncio di De Luca: “Mi candido a governatore della Sicilia, da febbraio parte la mia marcia su Palermo”

“ORA UNA INTEGRAZIONE PER GLI AEREI”

“Con l’ordinanza di Occhiuto, che segue quella di Musumeci, lo Stretto è stato liberato – ancora De Luca -. Ringrazio tutti i cittadini per la solidarietà e la vicinanza che mi hanno dimostrato e ringrazio la stampa per il risalto mediatico”. Il sindaco di Messina però ha ricordato: “Musumeci faccia un’integrazione valida anche per gli aerei, perché al momento questa ordinanza è valida solo per i traghetti”.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-01-19T10:12:21+02:00