Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Manovra, la Cisl in piazza: “Lacerazione con Cgil e Uil, ora chiarezza sui rapporti”

manifestazione_cisl_manovra_roma
Sbarra: "È una manifestazione per e non contro. Al Paese serve coesione sociale, protagonismo sociale e non un conflitto sterile e improduttivo"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMS – “È una manifestazione per e non contro. Per sostenere le ragioni dello sviluppo, della crescita, della qualità, della stabilità del lavoro, della necessità di rilanciare investimenti pubblici e privati per far partecipare meglio giovani e donne al mercato del lavoro. Siamo in piazza per valorizzare i risultati che l’azione sindacale ha conquistato nella legge di bilancio, per chiedere al Parlamento ulteriori miglioramenti, per indicare le nuove priorità dell’azione sindacale nei prossimi mesi e anche per affermare un modello di sindacato responsabile, costruttivo, autonomo dalla politica, autenticamente riformista e che vuole stare dentro i processi di cambiamento. Al Paese serve coesione sociale, protagonismo sociale e non un conflitto sterile e improduttivo”. Sono le parole, rilasciate all’agenzia Dire, del segretario generale della Cisl, Luigi Sbarra, nel corso della manifestazione nazionale, in Piazza Santi Apostoli, a Roma. La Cisl, com’è noto, non ha condiviso la scelta di Cgil e Uil di andare allo sciopero generale. “La lacerazione con Cgil e Uil c’è- prosegue Sbarra- è inutile negarla. Restano gli obiettivi, diverge invece la valutazione sui risultati. Ecco perché noi saremo chiamati a fare chiarezza nei rapporti unitari, chiarezza sugli obiettivi, sui contenuti, sul merito e anche sul profilo di rappresentanza sindacale che serve alle persone e al Paese”.

LEGGI ANCHE: Sciopero generale Cgil-Uil contro la Manovra: “Senza risposte torneremo in piazza”

Sciopero generale contro il Governo, l’Economist vede Draghi al Quirinale

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»