VIDEO | ‘Cartoons on the Bay 2020’: il festival su RaiPlay

cartoons on the bay
Tema dell’edizione di quest'anno, che si sarebbe dovuta tenere a Pescara, sarà la tutela e la valorizzazione dell’universo femminile
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Da oggi venerdì 18 dicembre, a domenica 20 dicembre, RaiPlay sarà la casa dell’edizione 2020 di “Cartoons on the Bay”: il festival dell’animazione crossmediale e della TV dei ragazzi promosso dalla Rai e organizzato da Rai Com, in collaborazione con Rai Ragazzi e Rai Radio. In concorso lungometraggi, mediometraggi e cortometraggi provenienti da tutto il mondo, con cerimonia di premiazione online da sabato 19 dicembre alle 17.Tema dell’edizione sarà la tutela e la valorizzazione dell’universo femminile nel panorama dell’animazione internazionale. E il Festiva quest’anno, causa inesorabile le restrizioni Covid, sarà completamente in versione ‘digital’.

Roberto Genovesi, direttore di ‘Cartoons on the Bay’, intervistato dall’agenzia Dire, spiega: “Noi avevamo immaginato di fare il festival come ogni anno ad aprile nella località predestinata che quest’anno era Pescara, ma come sappiamo il Covid ha bloccato non soltanto il nostro Festival ma anche molti altri eventi sul territorio. Quindi abbiamo dirottato le date a fine anno e poi abbiamo immaginato questa opportunità di coinvolgere altri soggetti dell’Azienda Rai e di immaginare una visione tutta digitale. Raiplay ha accolto subito la nostra richiesta e da domani al 20 dicembre ‘Cartoons on the Bay’, per la prima volta nella sua storia tutto in formato digitale, sarà disponibile per tutti gli utenti gratuitamente sulla piattaforma della Rai”.

Nei giorni scorsi dal Quirinale è arrivata la Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica, un riconoscimento importante. Genovesi dice: “Non è la prima volta che accade, noi ne siamo molto felici e onorati perché rappresenta un po’ la sottolineatura di un grande lavoro che per tutto l’anno coinvolge decine e decine di collaboratori, di giornalisti, uno staff molto ampio e molto giovane perché ovviamente le tematiche affrontate nella crossmedialità- videogiochi, fumetti, cartoni animati- hanno a che fare con un utenza molto giovane. Ma è giusto- continua il direttore- che ci lavori anche un team di professionisti altrettanto giovane“.

Genovesi sottolinea che il cartone animato non va visto solo come intrattenimento per i piu’ piccoli: “Il cartone animato- spiega- può essere un contributo, può essere un contenuto e puo’ essere un linguaggio, per cui attraverso il linguaggio del cartone animato si possono raccontare tematiche sociali, politiche, economiche e non soltanto favole per bambini. Il tema di quest’anno poi è importante perché è un po’ un tema di grande attualità che è quello della condizione femminile e della valorizzazione delle professionalità femminili all’interno del settore dell’animazione. Quindi- spiega Genovesi- non parliamo soltanto delle eroine dei cartoni animati ma parliamo anche soprattutto di tutte quelle donne che sono dietro la produzione di un cartone animato: produttrici, animatrici, registe, sceneggiatrici. Insomma sottolineamo quanto sia importante la sensibilità femminile in questo settore dove l’estro e la fantasia la fanno da padrone”.

Ampio il programma professionale, con i panel “Cosa guardano i ragazzi? Strategie dei Broadcast Europei”, “Un Mondo TV”, “Il mondo di For Fun Media con Topo Gigio e Topo Tip”, “Videogiochi e animazione”, “Next minds making of”, “Le novità di Rai Ragazzi” e ancora l’assegnazione del Premio Laganà.

Abbiamo detto che tema dell’edizione è la tutela e la valorizzazione dell’universo femminile nel panorama dell’animazione internazionale. Numerosi gli appuntamenti in programma: “Women. Il nuovo storytelling”, “Women in gaming”, “Dal foglio all’azione eroine moderne nei fumetti e nelle serie tv”, “L’universo femminile nel mondo dell’animazione”, “Women in Animation. USA”, “Women in Action Together! Europe”. Ampia la retrospettiva delle opere, da “Sugar Love” (Laura Luchetti) a “Intramoenia” (Mad Entertainemt), da “La Ballata dei Senzatetto” (Monica Manganelli) a “Delitto Naturale” (Valentina Bertuzzi). “Cartoons on the Bay” consegnerà il Premio alla carriera a Francesco Tullio Altan, papà della Pimpa e aprirà la Hall of fame del Festival a due giganti dell’animazione, Guido Manuli, intervistato da Oscar Cosulich, e Don Bluth, protagonista delle masterclass “Draw as you please” e “The bouncing ball” nonché creatore del manifesto dell’edizione 2020 di “Cartoons”. Il Premio studio dell’anno andrà invece a Cartoon Saloon, del quale sarà presentata un’ampia retrospettiva. Nel corso del Festival sanno annunciati anche i vincitori concorso Pitch Me 2020. Molti i film in visione unica a “Cartoons on the Bay”, programmati su RaiPlay in date e orari stabiliti: “The secret of kells”, “Song of the sea”, “I viaggi del principe”, “Phantom boy”, “Un gatto a Parigi”, “The breadwinner”, “Sasha e il Polo Nord”, “Arctic dog”, “Trash”, “La famosa invasione degli orsi in Sicilia”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»