Domani allerta meteo nel Lazio e in Campania, da venerdì maltempo anche in Liguria

Il Centro Funzionale Regionale ha emesso un bollettino di criticità idrogeologica e idraulica per entrambe le regioni
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Il Centro Funzionale Regionale ha emesso oggi un bollettino di criticità idrogeologica e idraulica che riporta una valutazione di criticità codice giallo per rischio idrogeologico a seguito di precipitazioni previste isolate, anche a carattere di rovescio o temporale sulle seguenti zone di allerta del Lazio: Roma e Bacini Costieri Sud, dal mattino di domani, giovedì 19 dicembre e per le successive 12 ore. La Sala Operativa Permanente della Regione Lazio ha diramato l’allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza. Si ricorda, infine, che per ogni emergenza la popolazione potrà fare riferimento alle strutture comunali di Protezione Civile alle quali la Sala Operativa Regionale garantirà costante supporto”. Lo comunica in una nota la Protezione Civile del Lazio.

IN CAMPANIA ALLERTA METEO GIALLA DA DOMATTINA

Un avviso di criticità meteo per piogge e temporali con livello di criticità idrogeologica di colore Giallo a partire dalle 9 di domani mattina e fino alle 6 di venerdì è stato emanato dalla protezione civile regionale secondo cui le zone interessate dall’allerta sono: 1 (Piana Campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana), 2 (Alto Volturno e Matese), 3 (penisola Sorrentino-Amalfitana, Monti di Sarno, Monti Picentini), 5 (Tusciano e Alto Sele), 6 (Piana Sele e Alto Cilento), 8 (Basso Cilento).

In queste aree si prevedono “precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, puntualmente di moderata intensità. Possibili raffiche di vento nei temporali”. I fenomeni temporaleschi saranno caratterizzati da una incertezza previsionale e rapidità di evoluzione, con danni alle coperture e strutture provvisorie dovuti a raffiche di vento, fulminazioni, possibili grandinate e a caduta di rami o alberi. Sono possibili allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno; scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali e possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse e occasionali fenomeni franosi superficiali. La protezione civile della Campania raccomanda alle autorità competenti “di porre in essere tutte le misure atte a prevedere e contrastare i fenomeni attesi, sia in ordine alle precipitazioni che alle sollecitazioni dei venti e del mare”.

LIGURIA. PRE ALLERTA PER VENERDÌ, FORTE PERTURBAZIONE

Una forte perturbazione è destinata a investire anche la Liguria venerdì. Il centro meteo di Arpal, l’agenzia regionale per l’ambiente, ha emesso un avviso meteorologico di pre allerta, legato a possibili effetti al suolo delle precipitazioni, oltre a un avviso per i venti di burrasca forte e per le mareggiate intense. Probabile allerta, dunque, con criticità superiore alla gialla. Ma i dettagli verranno valutati meglio domani. Alta probabilità di temporali forti e organizzati, in particolare dalle ore centrali di venerdì, con esaurimento progressivo da ponente in serata. I venti sono previsti in rinforzo fino a burrasca o burrasca forte dai quadranti meridionali con raffiche fino a 80-90 chilometri all’ora sulla costa e oltre 100 sui rilievi. Il moto ondoso sarà in aumento fino a localmente molto agitato, con mareggiate intense su tutte le coste. Intanto, il consiglio regionale ha annullato la terza giornata di discussione sul bilancio, prevista per lo stesso venerdì, allungando però a oltranza la seduta di domani.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

18 Dicembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»