hamburger menu

Sanità, Regione Toscana tampona caro-carburante: sei milioni in più per 118

Dopo l'intesa firmata ad agosto, la Regione mantiene le promesse con le associazioni di volontariato

Pubblicato:18-11-2022 19:08
Ultimo aggiornamento:18-11-2022 19:09
Canale: Articoli
Autore:
medico aggredito
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

FIRENZE – Oltre sei milioni in più per enti e associazioni del volontariato impegnati nel trasporto sanitario di emergenza-urgenza. A metterli a disposizione è la Regione Toscana con una delibera, di iniziativa dall’assessore alla Sanità, Simone Bezzini, approvata nei giorni scorsi dalla Giunta. Il provvedimento fa seguito all’accordo siglato ad agosto con Misericordia, Anpas e Croce rossa italiana per far fronte all’aumento dei costi sostenuto negli ultimi mesi. Le risorse si aggiungono alla dotazione annua che per il 2022 è stata confermata nell’ordine dei 99 milioni, in linea coi fondi garantiti nel 2021.

BEZZINI: “ANDIAMO INCONTRO A ESIGENZE VOLONTARIATO”

“Le associazioni di volontariato e gli enti coinvolti nel servizio di trasporto sanitario di emergenza urgenza- spiega l’assessore Bezzini– hanno subito un incremento di attività durante la pandemia e successivamente un aumento dei costi dovuto in gran parte al caro carburante. Con questo stanziamento straordinario cerchiamo di venire loro incontro, consapevoli dell’importanza del servizio svolto all’interno del sistema toscano”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-11-18T19:09:00+01:00