Nel weekend arrivano freddo e maltempo. E pure la neve

Tra venti, forti brusco calo delle temperature e neve anche a media quota, il weekend sarà per gli italiani un assaggio di inverno
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

BOLOGNA – Tempesta di freddo sull’Italia: una toccata e fuga, che durerà solo per il tempo di un weekend o poco più, che darà però agli italiani un assaggio di inverno. Per sabato e domenica, infatti, gli esperti del meteo prevedono l’arrivo di aria fredda direttamente dalla regione artica con temperature in forte calo (anche di 10 gradi) e addirittura, in certe regioni, neve.

TEMPERATURE GIÙ ANCHE DI 10 GRADI, NEVE IN APPENNINO

L’arrivo dell’aria fredda, spiega il meteorologo di 3bmeteo Edoardo Ferrara ,favorirà un netto calo delle temperature tra venerdì e sabato su gran parte d’Italia, ma in particolare al Nord, lungo il versante adriatico e in generale in montagna, dove si perderanno anche oltre 8-10 gradi rispetto ai giorni scorsi.

La neve tornerà così ad imbiancare l’Appennino fino alle quote medie, ma tratti anche sotto i 900-1000m su quello centrale. Qualche fiocco di neve pure sulle Alpi orientali dagli 800-1200m giovedì notte, ma poca cosa. Da segnalare invece le prime gelate notturne in pianura attese al Centronord a partire dal weekend, con valori localmente fino a -1 grado/-2 gradi su Valpadana e aree interne di Toscana, Umbria, Marche e Abruzzo.

SARDEGNA, CALABRIA E SICILIA A RISCHIO NUBIFRAGI

Il maltempo riguarderà soprattutto il Centrosud con piogge e temporali anche di forte intensità. Attenzione particolare a Sardegna, Calabria e Sicilia dove si potranno avere nubifragi o piogge particolarmente abbondanti, con accumuli talora consistenti e possibili locali allagamenti o disagi.

Forti temporali potranno interessare anche le coste tirreniche specie tra Lazio e Campania, nonché il medio versante adriatico e successivamente pure Basilicata e Puglia. Il Nord invece rimarrà ai margini dell’azione ciclonica, con fugaci precipitazioni tra giovedì notte e venerdì mattina, specie sull’Emilia-Romagna, seguite da ampi rasserenamenti, per un weekend sostanzialmente assolato (ma freddo).

BURRASCHE DI VENTO, RAFFICHE FINO A 100 CHILOMETRI ORARI

Anche i venti risentiranno del clima tra venerdì e sabato: un po’ su tutta Italia soffieranno, più forte del normale, dapprima tramontana e ponente, poi bora e grecale, con raffiche anche di 90-100 chilometri orari, in particolare su Tirreno, Sardegna e Sicilia; bora forte sull’alto Adriatico. Non si escludono locali danni e disagi, specie al Centrosud e in generale in montagna. I mari saranno agitati con possibili difficoltà nei collegamenti con le Isole minori.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

18 Novembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»