Ex Ilva, ArcelorMittal annuncia: “L’altoforno resta acceso”

La multinazionale lo rende noto dopo "l'invito" del tribunale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “A seguito della recente richiesta dei Commissari dell’Ilva al Tribunale di Milano volta all’ottenimento di provvedimenti provvisori relativi all’acciaieria di Taranto, AM InvestCo Italy prende atto e saluta con favore l’odierna decisione del Tribunale di non accogliere la richiesta di emettere un’ordinanza provvisoria senza prima aver sentito tutte le parti. L’udienza in Tribunale e’ fissata per il 27 novembre. AM InvestCo seguira’ l’invito del Tribunale a interrompere l’implementazione dell’ordinata e graduale sospensione delle operazioni in attesa della decisione del Tribunale. Tale processo e’ in linea con le migliori pratiche internazionali e non recherebbe alcun danno agli impianti e non comprometterebbe la loro futura operativita’”. Cosi’ ArcelorMittal in una nota.

EX ILVA, SINDACATI CONVOCATI DA AZIENDA

“In serata l’azienda convocato con urgenza le organizzazioni sindacali per comunicare la sospensione del crono programma di spegnimento a seguito anche dell’intervento del tribunale di Milano. L’Ad Morselli ha comunicato sia la regolare ripresa dell’attività e degli ordini commerciali che la prosecuzione della marcia dell’altoforno due in attesa di una definitiva decisione della procura”. È quanto si legge in una nota diffusa da Fim, Fiom, Uilm.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»