Serena Dandini dal 21 novembre torna in tv con ‘Stati generali’

Il programma metterà in scena, tra fantasia, satira politica e di costume, la situazione del nostro Paese in questo tumultuoso passaggio tra il 2019 e il 2020
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Chi sono, dove vanno, come vivono gli Italiani?” A queste domande tenterà di rispondere ‘Stati Generali‘ di Serena Dandini, in onda a partire dal 21 novembre in prima serata su Rai3.

LEGGI ANCHE

Viva RaiPlay! solo sulla piattaforma Rai: come e quando vedere il programma di Fiorello

In un clima assembleare, il programma metterà in scena, tra fantasia, satira politica e di costume e incursioni nella realtà, la situazione del nostro Paese in questo tumultuoso passaggio tra il 2019 e il 2020. Spaventati a morte da qualsiasi cambiamento, bombardati da notizie ansiogene, influenzati dagli influencer, bloggati dai blogger, odiati dagli haters, restiamo attaccati come a un salvagente alle nostre protesi virtuali. Ci illudiamo di cambiare il mondo con un post o un like, ci fa fatica andare a votare, anche un semplice aperitivo con gli amici sta diventando una scocciatura. Meglio rimanere accoccolati sul divano a nutrirsi di serie tv e cene a domicilio. 

In questo mare di virtualità dove galleggiamo come naufraghi, gli ‘Stati Generali’ sono un luogo fisico, reale, dove chiunque può intervenire e portare la sua istanza, in una  specie di riunione di condominio che ambisce a scattare una fotografia dei nostri tempi, una sorta di ‘Istàt dell’Arte’ del nostro Paese”. Ospiti fissi e special guest interverranno ogni settimana, in un rimbalzo dadaista  tra realtà e deformazione satirica. 

GLI OSPITI DEL PROGRAMMA

Serena Dandini cercherà di dare ordine a questa varia umanità, coadiuvata da Martina Dell’Ombra (Federica Cacciola), tuttofare sovranista e “influencer semplice”, il cui ruolo è tentare di inserire contenuti che ritiene attuali e più moderni di quelli proposti dalla conduttrice e lanciare teaser di scoop inesistenti.  Nel cast fisso del programma Neri Marcorè, che torna dopo anni alla satira politica e di costume, Lucia Ocone impegnata in parodie pubblicitarie e vari personaggi. Impossibile fare a meno della Signorina Vaccaroni di Cinzia Leone, indispensabile guida nei meandri della politica economica, mentre Elio e Rocco Tanica animeranno la parte musicale.

In anteprima assoluta, STATI GENERALI proporrà una serie di inedite «Storie scellerate» di Franca Leosini, interpretata da Germana Pasquero. Edoardo Ferrario sarà l’immancabile Sondaggista che ci terrà aggiornati sui volatili umori del popolo italiano. Non mancheranno incursioni di vecchi compagni di strada come Lillo, protagonista di «tuttorial» essenziali per barcamenarsi nella nostra complicata quotidianità, mentre Natalino Balasso porterà le ragioni del Nord Est. E infine, complici già l’anno passato, torneranno i The Pills con delle ministorie ai confini della realtà, le Sbratz con le loro esplorazioni dell’universo femminile e le copertine di StarMale. TG Lercio, in edizione speciale per Stati Generali, fornirà le breaking news. Gustav Hofer e Luca Ragazzi, documentaristi di talento, saggeranno in 4 minuti gli umori delle piazze, nelle “Inchieste di Gustav e Luca”.

Si iscriveranno a parlare agli Stati Generali  attori monologhisti e personaggi famosi, per raccontare in maniera ironica i temi che stanno loro a cuore, si iscriveranno a cantare le migliori voci della musica italiana, si siederanno sul divano rosso di Serena Dandini ospiti internazionali e persone fuori dal comune che stanno dando un contributo significativo alla nostra società. La sigla finale sarà affidata all’improvvisazione di Elianto, geniale cantante di strada.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»