Autismo, Faraone: “Gli sportelli aiutano i docenti per l’attività di sostegno”

"Devo dire che ha funzionato in quella scuola e in quella città- prosegue Faraone- e abbiamo deciso di diffonderlo e far sì che nascessero 106 sportelli in tutto il Paese"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

faraoneROMA – Il progetto ‘Sportelli Autismo’ è “nato in maniera sperimentale a Vicenza, con l’impegno degli insegnanti che avevano intuito che ci fosse bisogno di un accompagnamento per i docenti, ma anche per i ragazzi e per i genitori su come svolgere bene l’attività di sostegno rispetto a questo tipo di disabilità”. Lo spiega alla DIRE Davide Faraone, sottosegretario all’Istruzione, in occasione dell’ultimo giorno di convegno su ‘Il processo diagnostico nell’infanzia’ dell’Istituto di Ortofonologia (IdO) oggi a Roma.

“Devo dire che ha funzionato in quella scuola e in quella città- prosegue Faraone- e abbiamo deciso di diffonderlo e far sì che nascessero 106 sportelli in tutto il Paese. Sportelli che di fatto accompagnano i docenti nell’attività di sostegno- conclude- ma accompagnano anche la sinergia tra i docenti, la scuola, i genitori, le associazioni e tutti coloro che poi sono gli attori protagonisti nell’intervento su questo tipo di disabilità”.

di Rachele Bombace – giornalista professionista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»