hamburger menu

Via libera Commissioni a 12 mln per famiglie e imprese Vda contro caro bollette

AOSTA – Semaforo verde a maggioranza dalle commissioni Assetto del territorio, Sviluppo economico e Servizi sociali del Consiglio Valle al disegno di legge che stanzia 12 milioni di euro per le famiglie e le imprese contro il caro energia. Sul provvedimento si è astenuto il gruppo Pour l’Autonomie, mentre i consiglieri della Lega, di Forza […]

Pubblicato:18-09-2022 13:52
Ultimo aggiornamento:18-09-2022 13:52
Canale: Articoli
Autore:
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

AOSTA – Semaforo verde a maggioranza dalle commissioni Assetto del territorio, Sviluppo economico e Servizi sociali del Consiglio Valle al disegno di legge che stanzia 12 milioni di euro per le famiglie e le imprese contro il caro energia. Sul provvedimento si è astenuto il gruppo Pour l’Autonomie, mentre i consiglieri della Lega, di Forza Italia e del Progetto Civico Progressista non hanno partecipato al voto.
Il nuovo testo di legge recepisce alcuni emendamenti presentati dal presidente della Regione, Erik Lavevaz, che recepiscono le richieste formulate dalle parti sociali e dalla Chambre valdôtaine in rappresentanza di tutte le associazioni imprenditoriali.
Rispetto al testo originario, le novità riguardano il rinvio dal 31 ottobre al 15 novembre del termine per la presentazione delle domande per i contributi straordinari sia alle famiglie che alle imprese; l’aumento della percentuale degli aiuti a sostegno degli investimenti delle imprese che passa dal 30% al 35% per gli investimenti in generale e dal 40% al 45% per gli investimenti finalizzati all’efficientamento energetico o al miglioramento dell’approvvigionamento idrico, con il limite minimo di spesa ammissibile di 5.000 euro e il massimo di 200.000 euro; infine, in considerazione delle difficoltà in cui versa il settore dell’agricoltura dovute anche al deficit idrico e alla siccità, per le imprese agricole e i proprietari di alpeggi e mayen, il contributo pubblico è elevato al 45% a prescindere dalla tipologia e dall’investimento realizzato.
Per i presidenti della terza e della quarta commissione, Albert Chatrian e Giulio Grosjacques e il vicepresidente della quinta commissione, Claudio Restano, “il provvedimento, che mette in campo 12 milioni di euro di contributi, è frutto di un lavoro approfondito e annunciato già dal mese di luglio”. E aggiungono: “L’urgenza deriva dal fatto di portarlo all’attenzione del Consiglio Valle già nell’adunanza convocata il 21 settembre in modo da dare in tempi rapidi le prime risposte a famiglie e imprese”. Sul testo relazioneranno in aula lo stesso Restano, per la maggioranza, e il consigliere della Lega Luca Distort, nominato per la minoranza.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-09-18T13:52:01+01:00