Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

La ministra Bonetti risponde a Barbara Palombelli: “Violenza contro le donne non ha mai motivazioni”

elena bonetti barbara palombelli
La titolare delle Pari opportunità e famiglia: "I media devono aiutare a costruire la consapevolezza che questa violenza non ha mai cause di ragionevolezza"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “La violenza contro le donne non può trovare mai nessuna motivazione e così va raccontata: come una violenza che non ha mai cause di ragionevolezza“. Così la ministra per le Pari Opportunità e la famiglia, Elena Bonetti, nel corso di ‘Sabato Anch’io’ su Rai Radio1, interviene sulle parole della giornalista Barbara Palombelli che aveva parlato di comportamenti esasperanti delle donne.

“Il mondo della cultura e il mondo dei media – aggiunge Bonetti – deve aiutare a costruire questa consapevolezza”. La parità, sottolinea poi la ministra, passa anche per il lavoro: “Una piena parità di genere varrebbe circa il 10 per cento del Pil: è una priorità non solo per le donne ma per tutto il Paese”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»