Minori, M5S: “Salvini chieda scusa alle famiglie di Bibbiano”

La bimba salita sul palco a Pontida "è comasca, ed è stata tolta alla mamma dai servizi sociali di un Comune comasco a guida Lega"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “L’ex ministro Salvini ha mancato di rispetto a tutte le famiglie distrutte dal dramma di Bibbiano. È ora che il leader della Lega inizi a chiedere scusa anziché limitarsi a cancellare tweet”. Lo afferma Sabrina Pignedoli, eurodeputata del Movimento 5 stelle, con riferimento al caso della minore comparsa insieme alla madre sul palco con Salvini, al raduno del Carroccio di Pontida.

Pignedoli rilancia in particolare la scoperta del blogger David Puente relativa alla cancellazione da parte dell’account twitter “Lega-Salvini premier”, della falsa notizia apparsa alle 10 e 55 del 16 settembre, in cui si affermava “che Greta era una bambina di Bibbiano”.

Quando in realtà, ricorda Pignedoli, “si è scoperto che è comasca, ed è stata tolta alla mamma dai servizi sociali di un Comune comasco a guida Lega”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

18 Settembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»