Manovra, Fortuna: “Fondamentale trovare risorse per potenziare gli investimenti”

Intervista al rettore dell’Unicusano, Fabio Fortuna
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Dopo un primo trimestre in cui eravamo al secondo posto in Europa come contribuzione all’incremento della produzione industriale, purtroppo già nel secondo trimestre le cose erano cambiate. I dati del terzo trimestre confermano il calo. C’è una diminuzione dello 0,5% del fatturato, ma a preoccupare maggiormente è la diminuzione del 2,9% degli ordinativi d’acquisto. Sarà necessario riprendere ritmi produttivi più convincenti. Tutto ciò si lega ovviamente ai discorsi della crescita, che speriamo non divenga negativa nel terzo trimestre”. Lo ha detto Fabio Fortuna, economista e rettore dell’Università Niccolò Cusano, intervenuto ai microfoni di Radio Cusano Campus.

Sulla manovra. “E’ un momento di ulteriore difficoltà- ha aggiunto- in cui è necessario trovare le risorse non solo per disinnescare le clausole di salvaguardia dell’Iva e affrontare le spese indifferibili, ma anche per ridare un minimo di vigore alla crescita. Bene ha fatto il ministro Gualtieri a parlare di triennio perché già il 2020, che doveva essere migliore del 2019, mostra nelle previsioni segnali di indebolimento. Lo spostamento dell’asse temporale verso il triennio ci dice che questo discorso va impostato fin da subito, quindi bisogna prendere decisioni, trovando le risorse, che rendano possibile il potenziamento degli investimenti. Senza investimenti, senza infrastrutture e senza le misure adeguate è difficile che l’Italia possa riprendere ritmi di crescita accettabili”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

18 Settembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»