Di Maio balla da solo: è il ‘candidato unico’ alle primarie M5S

Luigi di Maio non ha trovato avversari e, alla scadenza del termine per la presentazione delle candidature, risulta essere l'unico nome in campo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print


ROMA – Il tempo per candidarsi è scaduto, il verdetto è arrivato: Luigi di Maio sarà il candidato unico per le primarie del Movimento 5 Stelle.

Già individuato da tempo dalla coppia Grillo – Casaleggio per guidare i pentastellati alle elezioni politiche, Luigi di Maio non ha trovato avversari e, alla scadenza del termine per la presentazione delle candidature, risulta essere l’unico nome in campo.

I possibili rivali, gli altri ‘big’ del movimento, si sono sfilati uno ad uno. Da Di Battista a Carlo Sibilia, le pagine Facebook degli onorevoli grillini si sono riempite di “in bocca al lupo”, gentili rifiuti agli appelli a ‘scendere in campo’ e inviti “alla massima partecipazione” ad un voto che, nonostante l’esito già scritto, si terrà lo stesso.

Ma l’assenza di avversari per Di Maio potrebbe nascondere le crescenti divisioni all’interno del Movimento. A molti pentastellati, infatti, non è piaciuto il cambiamente del ‘Non Statuto’ che prevede che il candidato premier diventi anche capo politico del Movimento, ruolo finora tenuto da Grillo.

di Michele Bollino

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»