Bielorussia, Merkel chiama Putin: “Dialogo per risolvere la crisi”

La Germania, insieme ad altri Paesi Ue, non riconosce l'esito delle elezioni presidenziali del 9 agosto
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BRUXELLES – Un dialogo per risolvere la crisi in Bielorussia e’ stato chiesto dalla cancelliera tedesca Angela Merkel nel corso di una telefonata con il presidente russo Vladimir Putin.

In una nota diffusa dal portavoce Steffen Seibert si riferisce che Merkel ha sottolineato l’importanza di superare le tensioni attraverso un dialogo con le opposizioni al governo bielorusso e la societa’ civile, con il rilascio dei manifestanti imprigionati e lo stop alle violenze nei confronti dei dimostranti.

La Germania, insieme ad altri Paesi Ue, non riconosce l’esito delle elezioni presidenziali del 9 agosto. Stando ai risultati ufficiali, il presidente uscente Aleksandr Lukashenko e’ stato confermato con l’80 per cento dei voti a favore.

La telefonata tra Merkel e Putin e’ stata un’iniziativa tedesca, hanno riferito dal Cremlino. La Bielorussia e’ storicamente nell’orbita di Mosca. Nei giorni scorsi, Lukashenko ha ribadito di avere il supporto di Putin.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»