Comunali, accordo Pd-M5s nella città di Di Maio: a Pomigliano d’Arco un candidato civico

Il docente universitario Gianluca Del Mastro sarà il candidato della coalizione giallorossa. Passo indietro del fedelissimo di Di Maio
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

NAPOLI – Dopo un vertice notturno Pd e Movimento 5 Stelle hanno chiuso l’accordo sul candidato sindaco unitario per Pomigliano d’Arco (Napoli), la citta’ di Luigi Di Maio. Si tratta di Gianluca Del Mastro, docente di 46 anni dell’universita’ Vanvitelli. I due partiti hanno optato per un candidato civico.

E’ saltata cosi’ la candidatura di Dario De Falco, fedelissimo del ministro degli Esteri e suo ex capo segreteria nel primo governo Conte.

DEL MASTRO, CANDIDATO M5S-PD: A POMIGLIANO NUOVO LABORATORIO POLITICO

“Sono emozionato e onorato nel comunicarvi che il nuovo laboratorio politico, nato a Pomigliano d’Arco tra M5S, Pd e liste civiche, ieri notte mi ha scelto come candidato sindaco della citta’”. Cosi’ Gianluca Del Mastro, il docente indicato da dem e pentestellati per la guida della citta’ in provincia di Napoli. Del Mastro, 46 anni e’ presidente della fondazione Ente Ville Vesuviane, professore di Papirologia all’universita’ della Campania Luigi Vanvitelli e di Paleografia all’universita’ Federico II di Napoli.

La coalizione ha puntato alla ricerca di una figura civica– dice Del Mastro- e ho accettato con determinazione per il forte sentimento che mi lega da sempre alla mia citta’ con la prospettiva di poter assicurare a Pomigliano un quinquennio di crescita e un’apertura nazionale e internazionale. Conto nel sostegno di tutti i pomiglianesi, con la speranza di poter mettere presto le mie capacita’ al servizio della citta’”.

Si tratta del primo Comune campano dove, a seguito del voto su Rousseau relativo alle alleanze nei Comuni, Partito democratico e 5 Stelle corrono insieme con un candidato unitario. Le trattative tra le due forze politiche si sono concluse ieri notte dopo la rinuncia alla candidatura di Dario De Falco (M5s), consigliere comunale uscente, ex capo segreteria di Di Maio e consigliere del sottosegretario alla presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro.

Il mio passo indietro ne fara’ fare parecchi avanti alla mia citta’“, ha commentato De Falco. Ok a Del Mastro anche da Valeria Ciarambino, pomiglianese e candidata alla presidenza della Regione Campania per il M5s.

“Una persona non solo perbene- dice la capogruppo Dem in Consiglio regionale- ma di grandissima competenza e umanita’. Offrire alla citta’ e alle istituzioni persone di tale valore vuol dire realmente mettere le basi per rinnovare la politica e far rinascere Pomigliano“.

RUOTOLO (MISTO): POMIGLIANO LABORATORIO NAZIONALE DA REPLICARE

“Avevamo sempre auspicato e lavorato per una alleanza strategica tra M5s e Pd. I tempi sono maturi. Pomigliano d’Arco diventa laboratorio nazionale con il primo candidato sindaco giallorosso. Tocchera’ a Gianluca Del Mastro guidare l’alleanza M5S e Pd. Una svolta giunta dopo il voto favorevole della piattaforma Rousseau. Adesso si costruisca attorno a questa alleanza una coalizione omogenea e compatta anche per le comunali di Giugliano e Caivano”. Lo dichiara il senatore Sandro Ruotolo del Gruppo Misto.

Il tema e’ centrale e fondamentale per contrastare la destra salviniana e populista nel Paese. Ora – sottolinea Ruotolo – occorre guardare anche alle elezioni regionali e in particolare alle Marche e alla Puglia. Superare sterili e insignificanti pregiudiziali e lavorare a un campo largo democratico, progressista e di sinistra”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

18 Agosto 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»