VIDEO | Migranti, sale la tensione a bordo di Open Arms. Il premier Sanchez offre i porti della Spagna

Apertura dal governo spagnolo mentre Salvini e Open Arms si scambiano tweet al veleno: "Miserabile chi fa propaganda sulla sofferenza"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Ancora nessuna soluzione per le 107 persone rimaste a bordo della nave della Ong spagnola Open Arms. L’offerta del premier spagnolo Pedro Sanchez di far sbarcare i migranti nel porto spagnolo di Algeciras è stata rifiutata dalla Ong che, in un tweet del fondatore Oscar Camps, ha fatto sapere che non è possibile raggiungere la destinazione: troppi 5 giorni di navigazioni per le 107 persone che ormai da 17 giorni attendono di sbarcare.

Intanto sulla nave le condizioni restano critiche. Alcuni migranti si sono gettati in acqua dalla nave Open Arms per provare a raggiungere via mare la costa di Lampedusa. Raggiunti dai volontari della Ong spagnola, sono stati riportati a bordo. Il video dell’accaduto è stato pubblicato su twitter da Oscar Camps, fondatore della Ong spagnola.

Su twitter, Camps scrive: “Da 17 giorni rapiti su #OpeArms, avvertiamo da giorni. È stato ordinato dal Tribunale amministrativo italiano lo sbarco e l’assistenza urgente. Cos’altro ti serve Salvni per la tua campagna politica? Un morto?”

LEGGI ANCHE: Open Arms, disposto lo sbarco dei minori non accompagnati. Sale la tensione tra Conte e Salvini

17 días secuestrados en #OpeArms llevamos días avisando. Lo ordenó el Tribunal Adminitrativo Italiano, desembarco y asistencia urgente.@JunckerEU@EP_President#AngelaMerkel@sanchezcastejon
@EmmnuelMacron
¿Que más necesita @matteosalvinimi para su camapaña política?¿Muertos? pic.twitter.com/sFbQw9ahbq

— Oscar Camps (@campsoscar) August 18, 2019

SANCHEZ OFFRE PORTO SPAGNOLO DI ALGECIRAS

“Ho indicato che il porto di Algeciras sia abilitato a ricevere Open Arms. La Spagna agisce sempre nelle emergenze umanitarie. È necessario stabilire una soluzione europea, ordinata e di supporto, che porti la sfida della migrazione con i valori del progresso e dell’umanesimo dell’Ue”. Lo annuncia il premier spagnolo Pedro Sanchez su twitter.

OPEN ARMS: MISERABILE CHI FA PROPAGANDA SULLA SOFFERENZA

“Giorno 17. Miserabili. Miserabile è chi usa 107 esseri umani “senza nome” e una manciata di volontari come ostaggi per fare propaganda xenofoba e razzista a spese della loro sofferenza. Complici, tutti coloro che acconsentono e prendono in giro il loro dolore”. Così la ong Proactiva Open Arms su twitter.

SALVINI: È OPEN ARMS CHE LI TIENE IN OSTAGGIO, NON MOLLO

“Da 17 giorni, invece di andare in un porto spagnolo, questi ‘signori’ tengono in ostaggio gli immigrati a bordo (fra cui finti malati e finti minorenni) solo per attaccare e provocare me e l’Italia. Non mi fate paura, mi fate pena. Io non mollo”. Così il ministro dell’Interno Matteo Salvini su Facebook.

“Malati immaginari, minorenni immaginari, adesso emergenze sanitarie immaginarie. La Ong Open Arms e i suoi complici- aggiunge Salvini- stanno raggiungendo il massimo del ridicolo, gli italiani sono buoni ma non fessi”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»