Barcellona, il datore di lavoro di Gulotta: “Lo abbiamo saputo dalla sua compagna”

"Lascia un vuoto incolmabile per tutti noi"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA –  “Eravamo in contatto con la compagna, erano in vacanza a Barcellona. Ieri pomeriggio quando abbiamo saputo dell’attentato abbiamo chiamato Martina e ci ha detto quello che era accaduto”. Lo ha detto Pino Bruno, direttore di Tom’s Hardware, a Rainews.

A dare la notizia della morte di Bruno Gulotta, 35enne di Legnano e dipendente di Tom’s Hardware è stato proprio il datore di lavoro di Gulotta attraverso il sito internet. E a confermarlo è stato lo stesso Pino Bruno: “Era una colonna portante del nostro team, della nostra azienda, un ragazzo solare, esperto di computer. Aveva deciso di occuparsi di marketing, altra sua grande passione. Era colto, gentile e disponibile. Lascia un vuoto incolmabile per tutti noi”. Con Bruno Gulotta “ci sentivamo spessissimo. Era in vacanza da qualche giorno, girava per l’Europa, era passato da Cannes. Ci teneva tantissimo a visitare Barcellona”.

LEGGI ANCHE Terrore a Barcellona: 14 morti sulla Rambla, due sono italiani

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»