Salute, McDonald’s ritira il braccialetto step-it: irrita la pelle

McDonalds
Il braccialetto regalato con l’Happy Meal, prodotto in Cina, non era ancora stato immesso sul mercato europeo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

step_itROMA – Solo dopo pochi giorni McDonald’s, il colosso americano dei fast food, “ritira ‘Step-it’ il braccialetto regalato con l’Happy Meal“. È quanto si legge in una nota di ‘Sportello dei Diritti’.

Si tratta di “un semplice bracciale fitness, un pedometro, che una volta indossato conta il numero dei passi effettuati, però rivolto ai più giovani. Inoltre è presente una spia luminosa che indica a che livello di intensità è l’attività effettuata dal ragazzo che lo porta. Un invito a fare del movimento, per mangiare poi un hamburger senza doversi preoccupare delle conseguenze sul proprio peso. Il dietro front di McDonald’s arriva nel momento in cui sembrava un’iniziativa lodevole dell’azienda, che al contrario dei soliti pupazzetti, ha immesso sul mercato questi piccoli bracciali chiamati Step It, che assomigliano in tutto e per tutto a quelli di fascia ben più elevata”.

Ma qualcosa, evidentemente, “è andato storto e i braccialetti sono stati prontamente ritirati dalle confezioni negli Stati Uniti e in Canada. Step It, che stava per essere immesso anche nel mercato europeo, infatti è stato rapidamente ritirato dalla casa produttrice perché alcuni utenti hanno lamentato fastidiose irritazioni alla pelle, nel punto in cui il braccialetto viene indossato. Un portavoce di McDonald’s ha dichiarato che l’azienda ha deciso volontariamente di ritirare il prodotto per evitare potenziali danni ai più piccolini”.

Il bracciale “è prodotto in Cina anche se non è ancora dato sapere che cosa ha creato il problema”, commenta ancora nella nota Giovanni D’Agata, presidente dello ‘Sportello dei Diritti’. Si suppone, continua il comunicato, “che la qualità dei materiali non è dunque quella richiesta dagli standard previsti dalle più ristrette normative europee e statunitensi”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»