Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Comunali Torino, i Verdi lasciano il centrosinistra e si alleano con il M5s

appendino
Soddisfazione dalla sindaca Appendino, ma la scelta ha colto di sorpresa il centrosinistra dopo che i Verdi avevano partecipato alle primarie
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

TORINO – I Verdi si alleano col Movimento 5 Stelle per le comunali di quest’autunno a Torino. La compagine ambientalista, che attualmente si chiama ‘Europa Verde’, aveva partecipato alle primarie del centrosinistra, dove aveva sostenuto Enzo Lavolta, tra l’altro l’unico favorevole a un’alleanza coi 5 Stelle, ma alla fine ha scelto di correre coi pentastellati. Lo ha annunciato la sindaca Chiara Appendino con una nota, dove si legge una dichiarazione di Tiziana Mossa, portavoce per il Piemonte di Europa Verde: “Presenteremo in Comune e in tutte le Circoscrizioni liste di Europa Verde in coalizione con il M5S, ci sembra questa la vera novità delle prossime elezioni torinesi: persone esperte, un programma che guarda al futuro, alla giustizia sociale, al lavoro, alla salute e all’ambiente”. Un percorso a cui ha contribuito la sindaca Chiara Appendino e, sopratutto, si apprende da fonti del Movimento, la viceministra dell’Economia Laura Castelli.

Soddisfazione dalla sindaca Appendino, che ringrazia i Verdi “per questo confronto costruttivo, aperto e rivolto al futuro”, e anche da entrambi i candidati alle primarie del Movimento 5 Stelle a Torino, che si terranno il 21 luglio. Andrea Russi ha dichiarato di essere “davvero molto felice di iniziare un percorso comune assieme ai Verdi, perché rappresenta il più naturale punto di partenza per progettare e costruire la Torino del futuro”, visto che “la transizione ecologica e la salvaguardia dell’ambiente sono la più grande sfida per il futuro”. Valentina Sganga ha sottolineato: “L’Amministrazione a 5 Stelle in questi anni è stata l’alternativa ambientalista a un modello che vede il centrodestra e il centrosinistra sulle stesse posizioni, posizioni lontane da quelle che hanno sostenuto le decine di migliaia di ragazzi del Fridays For Future scesi in piazza a Torino”.

Una scelta che ha colto di sorpresa il centrosinistra: “Sono rammaricato dalla decisione della federazione dei Verdi che giunge improvvisa anche alla luce del percorso fatto in questi mesi e della loro attiva partecipazione al tavolo programmatico della coalizione”, ha dichiarato il candidato sindaco Stefano Lo Russo, che ha aggiunto: “Continuo a ritenere infatti che la naturale collocazione dei Verdi sia nel centrosinistra”, visto che “l’impegno della coalizione sul tema ambientale, sul contrasto al cambiamento climatico, sulla riduzione delle emissioni, sulla transizione ecologica ed energetica e sulla prevenzione dalle catastrofi idrogeologiche rimane infatti assolutamente prioritario”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»