Salvini apre alle elezioni anticipate: “Non mi costringe il medico a fare il ministro”

"Penso che oltre questo governo ci siano solo le elezioni, non vedo accordi per altre cose" commenta Salvini da Helsinki
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Speravo che dopo il voto si placassero le polemiche”, ma “non mi costringe il medico a stare qui a fare il ministro. Penso che oltre questo governo ci siano solo le elezioni, non vedo accordi per altre cose”. Lo dice Matteo Salvini ad Helsinki.

“Io ce la sto mettendo tutta per portare avanti questo governo- aggiunge-. Vorrei passare il mio tempo lavorando e non a rispondere a degli attacchi. Non posso passare le mie giornate a rispondere a Fico e Di Battista”.

“Non ho nostalgie del passato- aggiunge Salvini- io guardo al futuro, ma se il presente è costellato da no e insulti… è difficile lavorare”.

“Perdiamo la poltrona di commissario? Ma chi se ne frega della poltrona di commissario- taglia corto Salvini- ci mettessero chi volessero. La dignita’ vale di piu'”.

LEGGI ANCHE:

L’ira di Di Maio: “Salvini attacca il M5S per coprire le inchieste sulla Lega”

Ue, Salvini: “M5s-Pd già governano insieme”. Di Maio replica: “Su voto a Leyen Lega mente agli italiani”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

18 Luglio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»