hamburger menu

Strappo dell’Udc, i centristi verso il no al referendum

ROMA - Strappo dell'Udc sulla riforma costituzionale. Domani

Pubblicato:18-07-2016 14:07
Ultimo aggiornamento:18-07-2016 14:07
Canale:
Autore:
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

lorenzo cesaROMA – Strappo dell’Udc sulla riforma costituzionale. Domani i centristi, capitanati da Lorenzo Cesa, annunceranno la nascita dei Comitati per ‘l’inutilità del sì’ al referendum.

“Non si tratta di un giudizio politico su Renzi e sul suo governo- precisano dal partito- ma l’Udc ha preso atto che, da parte della nostra base, c’è forte malessere per la riforma Renzi-Boschi” e “per un’errata personalizzazione” che “divide e non unisce il Paese”.

La manifestazione si terrà domani alle 10.30 presso il Tempio di Adriano, in Piazza di Pietra, a Roma. Una nota spiega: “L’Udc ufficializza la sua partecipazione al ‘Comitato per la Costituzione e le Riforme’ che intende fornire un contributo al dibattito nazionale in vista del referendum e far dialogare espressioni diverse della politica e del mondo accademico. Domani, la presentazione alla stampa del Comitato con il convegno ‘Referendum costituzionale: è davvero giusta la riforma?'”.

L’impegno del partito- continua la nota- “è all’interno di questo Comitato affinché si avvii una seria e approfondita riflessione che entri nel merito della riforma, sganciando il dibattito da una errata personalizzazione del tema del referendum. Il Comitato intende così ragionare sulla ‘inutilità del Sì delle riforme che, così come sono state impostate, tradiscono lo spirito Costituente che è quello di unire e non di dividere il Paese”. Il Comitato, si precisa, “proprio allo scopo di promuovere un approfondimento che entri nel merito della riforma costituzionale, ha inteso organizzare un dibattito di confronto tra personalità che si schierano per il Sì ed esponenti politici che si posizionano sul No alla riforma”. L’incontro sarà introdotto dal deputato Giuseppe De Mita. La prima sessione dal titolo ‘L’avevamo detto prima…’ vedrà, tra gli altri, la partecipazione di Stelio Mangiameli, Piergiorgio Portaluri, Vincenzo Tondi Delle Mura e Alessandro Pace. La seconda sessione vedrà gli interventi di Lorenzo Cesa, Giovanni Palladino, Raffaele Fitto, Lorenzo Dellai, Marco Follini, Gaetano Quagliariello, Ciriaco De Mita e Lucio D’Ubaldo.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2016-07-18T14:07:27+02:00