Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Al liceo Primo Levi di Montebelluna il progetto ‘Storia e identità’ diventa un libro

liceo Primo Levi di Montebelluna
Il preside: "Così studenti capiscono come il passato influenza il nostro presente"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

TREVISO – Raccontare la storia attraverso le vicende dei suoi protagonisti, riscoprendo aneddoti e memorie del proprio territorio e rendendoli di nuovo attuali. È quello che hanno fatto i ragazzi e le ragazze che hanno preso parte al progetto ‘Storia e identità’. Un’iniziativa finanziata dal ministero dell’Istruzione e realizzata dal liceo ‘Primo Levi’ di Montebelluna, in provincia di Treviso, in collaborazione con l’agenzia Dire e diregiovani.it.

“Il bilancio è senz’altro positivo, anche perché dobbiamo tenere in mente le difficoltà che inevitabilmente lo stato pandemico ha comportato– spiega alla Dire il dirigente scolastico del ‘Primo Levi’, Ezio Toffano- nel nostro istituto è attivo da quasi vent’anni un giornalino studentesco, la cui prossima uscita fra l’altro sarà la numero 100. Ebbene: tutti gli allievi che fanno parte del comitato di redazione hanno aderito al corso. A loro poi si sono aggiunti altri studenti del liceo, per un numero complessivo di partecipanti superiore a cinquanta”.

Dopo aver partecipato al corso di giornalismo organizzato dall’agenzia di stampa Dire, gli studenti hanno utilizzato gli strumenti del reportage (foto, articoli, interviste) per raccontare le storie legate all’identità della loro realtà locale.

“Partendo dalle proprie esperienze, dai propri interessi o dalle proprie curiosità, gli studenti hanno approfondito episodi di storia antica e recente, locale, nazionale e internazionale, affidandosi a fonti scritte ma anche alle testimonianze di persone viventi, vicine e lontane– aggiunge Toffano- Le loro riflessioni troveranno posto in una pubblicazione che stiamo dando alle stampe, e che forniremo a chiunque ce la richiederà. Tutto questo nell’ottica di comprendere, ma anche di far comprendere, come il passato influenzi il nostro presente”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»